Come fermare il riscaldamento globale

come-fermare-il-riscaldamernto-globale-luca-mercalli

Venerdì 5 maggio parliamo di come fermare il riscaldamento globale con Luca Mercalli. Vediamoci a Camerino, alle 9.30, nella Sala rettorato del Campus universitario in via D’Accorso. Se vuoi rivedere l’evento segui la registrazione completa.

Come fermare il riscaldamento globale?

Stiamo facendo abbastanza per combattere il riscaldamento globale? Riusciremo a fermarlo? A queste domande risponderà venerdì 5 maggio a Camerino il meteorologo, divulgatore scientifico e climatologo italiano Luca Mercalli.

Luca Mercalli porterà il suo contributo con una lectio magistralis dal titolo Crisi climatica e ambientale: perché la sottovalutiamo? Come uscirne?

La sua attività divulgativa si è concentrata sulla diffusione di una corretta informazione sui cambiamenti climatici e su come adottare uno stile di vita più attento alla riduzione dell’impatto ecologico.

luca-mercalli-risparmio-virtuoso

Cosa significa riscaldamento globale

In inglese è chiamato global warming e lo traduciamo in italiano con riscaldamento climatico o surriscaldamento climatico. Indica il mutamento del clima del nostro pianeta, si è sviluppato dal secolo scorso ed è tuttora in corso. Questo cambiamento è imputabile in larga misura alle emissioni nell’atmosfera di quantità immani di gas serra e di altri fattori dovuti principalmente all’attività umana. Il fenomeno sta portando ad un incremento delle temperature medie delle superficie della Terra, aumento non riconducibile a cause naturali come una minima parte di scienziati sostiene. È stato riscontrato a partire dal XX secolo.

Perché la Terra si sta scaldando

La grande parte delle nostre azioni contribuisce al riscaldamento globale, anche senza rendercene conto, sia in modo diretto che indiretto. Avviene a causa dell’aumento dei gas serra e in particolare della concentrazione di anidride carbonica. Noi siamo gli attori principali. Siamo noi che bruciamo i combustibili fossili, usiamo auto che vanno a benzina o diesel, gettiamo rifiuti senza fare attenzione al riuso e al riciclo, o non lottiamo ad esempio contro la deforestazione o l’allevamento intensivo. Il cambiamento climatico è in atto, come ci ha mostrato anche il documentario Before the Flood di Leonardio Di Caprio, e non stiamo facendo abbastanza per combatterlo.

surriscaldamento terrestre

Cosa fa il riscaldamento globale

Il riscaldamento globale porta a conseguenze catastrofiche se non saremo in grado di fermarlo. Infatti, l’aumento delle temperature della Terra causa la perdita di vaste aree di ghiaccio, con conseguente innalzamento del livello del mare. Questa modifica della riduzione dei ghiacciai sta comportando un cambiamento in tutte le regioni. In alcune zone del mondo porterebbe la desertificazione, in altre, come nella nostra Europa, un inatteso e intenso raffreddamento. Tutte le nostre vite, dei nostri figli e nipoti, se non facciamo qualcosa, verranno cambiate per sempre. 

Cosa provoca il riscaldamento

Gli scienziati sono concordi sul fatto che il cambiamento climatico è dovuto principalmente a questi fattori:

  • Incremento concentrazione gas serra, vapore acqueo, anidride carbonica, metano, ozono
  • Deforestazione
  • Allevamento intensivo
  • Utilizzo combustibili fossili

global-warming

Cosa possiamo fare per fermare il cambiamento climatico

L’incontro con Luca Mercalli, che è stato protagonista già un anno fa di un convegno molto partecipato a Senigallia sulle stesse tematiche, sarà importante per ripetere ancora una volta come fermare il riscaldamento globale, ovvero le misure che ogni singola persona e i Paesi mondiali devono adottare. Siamo ancora in tempo, ma bisogna agire in fretta, perché non stiamo facendo abbastanza. Quello del cambiamento climatico sembra non essere un nostro problema, eppure gli effetti si stanno già vedendo in numerose parti del mondo. Per evitare il surriscaldamento globale vanno adottate delle misure correttive. Quelle più immediate agiscono sulla riduzione di anidride carbonica nell’atmosfera, quindi meno utilizzo di combustili fossili e sempre maggior uso di fonti di energia alternativa e rinnovabile e aumento di alberi piantati, per lottare contro la deforestazione di alcune aree del mondo.

Utilizzare energie verde certificata

L’Europa, ad esempio, si è impegnata entro il 2020 a ridurre del 20% l’emissione di gas serra, di aumentare del 20% l’utilizzo di energia rinnovabile e l’efficienza energetica. Anche noi di Risparmio Virtuoso stiamo facendo la nostra parte. Come noi, tante altre aziende che acquistano la nostra energia verde certificata. Questa fonte green ci permette di tagliare il 94% di emissioni di anidride carbonica e costa esattamente quanto quella derivante da altre fonti. Grazie all’aggregazione, riusciamo a comprare energia verde certificata allo stesso prezzo di quella che inquina. Stupefacente vero?

energia-verde-certificata

Una sfida che non possiamo perdere

Non è facile sconfiggere il riscaldamento globale ma dobbiamo evitare che la temperature della Terra aumentino ancora. I climatologi che studiano il surriscaldamento del nostro pianeta sono concordi: nubifragi, siccità, sbalzi di temperatura improvvisi, ghiacci che si sciolgono sono fenomeni in aumento, quindi dobbiamo impegnarci. Ognuno di noi può fare la sua parte introducendo pratiche ecologiche corrette e vivendo all’insegna della sostenibilità. Questo non vuol dire fare sacrifici ma solo modificare alcune scelte.

hands

Cosa devono fare gli Stati per fermare il riscaldamento globale?

A loro è richiesto un cambiamento radicale, soprattutto a livello politico. Come fermare il riscaldamento globale? Vanno incentivate le energie rinnovabili e tolti i contributi alle fonti fossili. Alcuni Paesi hanno anche introdotto con successo la carbon tax, ovvero la tassazione delle fonti energetiche responsabili di maggior emissioni di anidride carbonica. Vanno promossi trasporti su ferrovia e su acqua, va favorita una mobilità sostenibile, attraverso mezzi pubblici e piste ciclabili.

Tu cosa pensi del riscaldamento globale?

Appuntamento a Camerino con Risparmio Virtuoso e Luca Mercalli

L’incontro, promosso da Risparmio Virtuoso insieme a Unicam e Conzero, con il patrocinio del Comune di Camerino, di Legambiente Marche e della Società Meteorologica Italiana, si svolgerà venerdì 5 maggio nella Sala rettorato del Campus universitario a Camerino (via D’Accorso), dalle 9.30. Al termine ci sarà un aperitivo, momento conviviale per poter proseguire le riflessioni con Luca Mercalli sul come fermare il riscaldamento globale. Chi non potesse venire a Camerino può seguire la diretta streaming sul sito Risparmio Virtuoso.

Se vuoi ricevere altre informazioni, iscriviti alla nostra newsletter.

riscaldamento-globale-camerino

Be first to comment